Il Quartiere Tor Marancia

Il Quartiere Tor Marancia

Tor Marancia è la zona urbanistica 11E del Municipio Roma VIII (ex Municipio Roma XI) di Roma Capitale. Si estende sul quartiere Q. XX Ardeatino.

Storia

Il nome di Tor Marancia deriva dal latino Praedium Amaranthianus, cioè fondo di Amaranthus, un liberto della famiglia dei Numisii Proculi del II secolo d.C.

La torre originale, oggi scomparsa, si trovava a breve distanza dall'Ardeatina. Quella presente attualmente, che si trova sulla strada omonima è, in realtà, la Torre delle Vigne (o di San Tommaso). Su via delle Sette Chiese si trova il Casale di Tor Marancia, nella proprietà degli Horti Flaviani.
La tenuta di Tor Marancia nota almeno fin dal secolo XVI confinava con la limitrofa tenuta di Grottaperfetta oltre che con le strade di San Paolo, del Divino Amore e della Nunziatella e con una superficie di circa 253 ettari appartenne ininterrottamente dalla fine del secolo XVI alla metà del XIX secolo all'Ospedale del S. Salvatore al Sancta Sanctorum.

Alla fine degli anni venti, su terreni prevalentemente paludosi e nelle vicinanze della zona Garbatella (Roma Sud), i cittadini espulsi dal centro di Roma (a seguito dei primi sventramenti) e gli immigrati provenienti dal Sud-Italia costruirono il primo insediamento di Tormarancia (conosciuto anche come Tor Marancio), una sorta di ghetto composto da casette in muratura o in legname; in parte fu anche l'ICP a realizzare delle case (catalogate come "case minime") composte da una sola stanza, dove vivevano famiglie fino a 10 persone.

Ciò che accomunava le casette rapidissime spontanee e quelle I.C.P. erano i pavimenti in terra battuta, i servizi igienici in comune, e piccoli giardini-orti. Shanghai (questo il nomignolo della borgata a causa dei periodici allagamenti e dei frequenti fatti di sangue causati dalla miseria) venne demolita a partire dal 1948, a seguito della legge De Gasperi sul risanamento delle borgate, per costruire le attuali case popolari.

Architetture religiose

  • Chiesa di Nostra Signora di Lourdes a Tor Marancia, su via Andrea Mantegna.